Crema di lenticchie rosse

Adoro le creme e le vellutate di verdure: per me, rappresentano il comfort food per eccellenza e hanno l’indiscutibile pregio di poter essere preparate con mille ingredienti diversi, cambiando di volta in volta quello principale, e sbizzarrendosi con spezie e profumi. Ma oltre che con le verdure, le vellutate possono essere preparate con i legumi, ottenendo così un piatto sanissimo, completo dal punto di vista nutrizionale, ideale per chi segue regimi di dieta vegetariana o vegana, o per chi, come me, non ama molto la carne e si diverte a trovare sempre nuovi modi per sostituirla! 🙂

Le lenticchie rosse sono una new-entry per la mia cucina e devo dire che mi hanno subito conquistata! Sono molto gustose, profumate e in questa crema danno il meglio di sé! Una dritta interessante: l’aggiunta dello yogurt bianco non è casuale e non lo sostituirei con altri formaggi freschi. La freschezza e l’acidità dello yogurt, infatti, si sposano benissimo con la pastosità delle lenticchie, rendendo più leggera e setosa la crema. Provare per credere! 😉

Ingredienti (per 4 porzioni):

200 g di lenticchie rosse decorticate
400 g di pomodori pelati
1 scalogno
1 carota
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaino di triplo concentrato di pomodoro
150 g di yogurt bianco intero
600 ml di brodo vegetale
2 cucchiai di olio evo
paprika forte

Preparazione:

Sciacquare molto bene le lenticchie sotto l’acqua corrente. In una casseruola, unire l’olio, lo scalogno e la carota finemente tritati, e far soffriggere per un paio di minuti. Aggiungere le lenticchie, i pelati, il rosmarino, un cucchiaino di triplo concentrato di pomodoro e paprika a piacere. Mescolare il tutto e unire anche il brodo vegetale. Portare a bollore e cuocere, a fuoco lento, per 25/30 minuti, finché le lenticchie inizieranno a disfarsi e risulteranno tenere. Spegnere la fiamma, rimuovere il rametto di rosmarino, aggiustare di sale, aggiungere lo yogurt e frullare il tutto. Servire con un cucchiaino di yogurt in purezza.

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *