Mille e una delizia…

È un sacco che non scrivo su questo blog e mi dispiace troppo! Certo, quando non lavoravo (a gennaio) questi articoli hanno rappresentato una meravigliosa valvola di sfogo per riempire le giornate in attesa della fatidica telefonata che mi informasse che il contratto da ricercatrice era finalmente pronto.. Poi il lavoro è arrivato e con lui le giornate si sono fatte sempre più dense, sempre più lontane da casa.. e la sera, tra pulizie, tra preparare la schiscetta per il giorno dopo e tra coccolare il mio meraviglioso fidanzato (passatempo di gran lunga preferito al presente blog.. mi dispiace per lui, “mais l’amour c’est l’amour..”), diciamo che i momenti per sedersi davanti al pc sono diventati sempre meno..

Oggi, però, ho deciso che era ora di invertire la rotta, di fermarmi un attimo e di tornare su queste pagine per raccontare e non dimenticare tutte le cose che sono successe in queste settimane e tutte le cose che ho cucinato! Ebbene sì: ho scritto poco e niente, ma ho cucinato un sacchissimo!! E per fortuna che ho la buonissima abitudine di appuntare tutte le ricette che faccio, altrimenti il super buffet che ho preparato per l’evento dell’anno (il dottorato di Dade) avrebbe perso tutte le preziose dosi e indicazioni per la realizzazione dei deliziosi dolcetti che ha ospitato! Ok, facciamo così: riavvolgiamo il nastro e ripartiamo dall’inizio..

Lunedì 30 marzo Dade si è dottorato: eravamo tutti felicissimi ed emozionati per questa giornata! Stava per finire un capitolo importante della sua vita e si stavano per concludere quelle interminabili e devastanti giornate (e nottate) passate davanti al pc a scrivere, correggere, rileggere e riscrivere la tesi. Le nostre famiglie hanno partecipato alla discussione e con loro numerosi amici e colleghi del neo-dottore.. Per festeggiare in modo adeguato, poi, abbiamo deciso di organizzare un buffet in un’aula dell’università che potesse ospitare 30/40 persone e ovviamente io mi sono offerta di preparare una super merenda, che spaziasse dal salato al dolce, per tutti! Forse non ero ben conscia dello sforzo che questo avrebbe comportato, ma una cosa è sicura: ne è valsa la pena! È stato così bello e il cibo così tanto apprezzato che neanche mi ricordo più delle difficoltà logistiche dell’incastrare i tempi di preparazione e cottura di tutti i dolcetti, dell’impilare mille teglie nel mio povero frigo, dell’impacchettare tutto quanto per trasportarlo fino all’università.. Era la festa di Dade e il mio solo pensiero era quello di renderla bellissima e speciale! Un’altra chicca: alla festa era invitato un nostro caro amico celiaco: al fine di non farlo sentire escluso e per evitare di circoscrivere il suo buffet a qualche triste biscottino confezionato, ho realizzato una marea di dolci gluten free!! E indovinate un po’… sono piaciuti da impazzire a tutti!!

Ecco qui gli ingredienti per preparare alcuni tra i meravigliosi dolci che hanno reso speciale e golosissimo il buffet per Dade.

Salame di cioccolato gluten free

500 g di biscotti gluten free (frollini classici coop)
130 g di burro sciolto
150 g di zucchero
4 cucchiai colmi di cacao amaro
2 uova bio freschissime

Crostata di fragole (ingredienti per 2 crostate rettangolari – vedi foto)

Per la frolla:
400 g di farina 00 bio
100 g di farina di mandorle
180 g di zucchero
180 g bi burro morbido
2 uova bio
1/2 stecca di vaniglia
1 pizzico di sale

Per la crema pasticcera leggera:
750 ml di latte
3 tuorli bio
130 g di zucchero
80 g di fecola di patate
1/2 stacca di vaniglia

Per la gelatina di fragole :
70 g di fragole mature
1 foglio di gelatina (o 1 cucchiaino di gelatina in polvere)
5 cucchiai di acqua
1 cucchiaino di zucchero a velo

Cheesecake al limone gluten free

Per la base:
400 g di biscotti senza glutine (frollini classici coop)
80 g di burro
1 cucchiaio di miele

Per la farcitura:
500 g di ricotta
200 g di robiola
3 uova
50 g di amido di mais
130 g di zucchero
1 limone bio

Red velvet cupcakes

Per l’impasto (circa 40 cupcakes):
440 g di farina 00
200 g di zucchero
3 uova
120 g di burro morbido
16 g di cacao amaro
100 ml di latte
440 g di yogurt bianco intero
1 baccello di vaniglia
1 bustina e mezza di lievito per dolci
1 pizzico di sale
colorante in polvere rosso

Per la crema al formaggio:
660 g di philadelphia
100 g di zucchero a velo
200 ml di panna fresca

Per rendere i cupcakes gluten free, ho sostituito la farina con l’amido di mais (controllando attentamente l’etichetta, dal momento che non tutte le marche garantiscono la totale assenza di glutine) e lo stesso ho fatto con lo zucchero a velo.

Lo ammetto: non ho il tempo (e forse anche la voglia) di scrivere la ricetta completa, con tanto di procedimento e tempi di cottura.. Si tratta di dolci semplici, molto classici, che so preparare ad occhi chiusi.. quindi, per stavolta, niente indicazioni sulla preparazione ma, in compenso, tantissime foto!! 😉

buffet_1

buffet_2

buffet_3

buffet_4

Ah, dimenticavo.. per l’occasione ho pure impastato e sfornato 3 chili di focaccia (alle olive e ai pomodorini secchi), e preparato una quarantina di macaroons al cocco di Labna, pure loro gluten free!

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *