Torta di carote speciale

L’ispirazione per questa torta deliziosa viene da uno dei siti che nelle ultime settimane frequento quasi quotidianamente e che mi sta regalando un sacco di spunti e consigli su come arricchire la mia personale libreria di libri di cucina: Romeo&Julienne. Questa torta, chiamata Torta di Carote del Bianconiglio, è stata realizzata dalle ragazze che gestiscono questo sito in occasione delle cene-letterarie che organizzano in varie città (Milano, Reggio Emilia, Bologna). Spero molto che prima o poi capitino anche qui a Trento, in modo da poter assaggiare in prima persona la versione originale di questa torta! 🙂

Rispetto alla ricetta originale, quella che ho realizzato ieri sera presenta due piccole differenze: 1) avendo trovato un brik di latte di mandorle da 200 ml (invece che da 250), ho ridotto proporzionalmente le quantità di tutti gli ingredienti; 2) ho sostituito l’olio di semi con l’acqua! Non amo usare l’olio di semi (mi dà tanto l’idea di essere poco sano!) e cerco di limitare al minimo la presenza di questo ingrediente nelle mie preparazioni. Il risultato è stato comunque delizioso! Questa torta dalla consistenza morbidissima, molto umida e molto profumata mi ha fatto innamorare dal primo momento in cui l’ho scoperta tra i post di R&J! Mentre la preparavo, poi, mi sentivo particolarmente ispirata e serena.. Insomma, una torta che ti coccola mentre ne leggi la ricetta, mentre la prepari e mentre la mangi!

Ingredienti:

140 g di farina 00 bio
120 g di farina di farro bianco bio
100 g di zucchero di canna
210 g di carote pulite e grattugiate
140 g di composta di mele senza zuccheri aggiunti
200 ml di latte di mandorle senza zuccheri aggiunti
80 ml di acqua
1 bustina di lievito per dolci
1 baccello di vaniglia
2 cucchiaini di cannella
1 pizzico di noce moscata
1 pizzico di sale

Preparazione:

In una boule, mescolare le farine, il lievito, la cannella, la noce moscata e il sale. In un’altra ciotola, mescolare la composta di mele, il latte di mandorla, i semini di vaniglia, lo zucchero e l’acqua. Unire poco per volta gli ingredienti secchi a quelli umidi e mescolare accuratamente in modo da non formare grumi nell’impasto. Infine, aggiungere le carote grattugiate e amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Trasferire l’impasto in uno stampo a cerniera da 24/26 cm di diametro, rivestito di carta forno, e cuocere in forno pre-riscaldato a 160° per 40/45 minuti (facendo la prova stecchino a cottura quasi ultimata).

torta carote speciale_2

Come primo esperimento, e soprattutto perché volevo gustare questa torta per colazione e merenda, piuttosto che come dessert, non ho preparato il ricchissimo frosting previsto dalla ricetta originale. Tuttavia, qualche giorno fa, ho scritto a un’amica proponendole di preparare insieme questo dolce in occasione del suo ritorno da NY. Pertanto, a breve (almeno spero), ci sarà una seconda puntata della buonissima Torta di Carote del Bianconiglio! Yummm!!

La seconda puntata è arrivata, ma anche questa volta le mani in pasta erano solo le mie. Il 5 luglio ho deciso di replicare questa ricetta con un’altra modifica: avendo a disposizione un litro di latte di mandorle, ho utilizzato questo al posto dell’acqua (che a sua volta sostituiva l’olio di semi previsto dalla ricetta originale). Il risultato è stato ancora meglio del precedente, ancora più soffice e profumato! Quindi, se avete a disposizione latte di mandorle in abbondanza, non lesinate e sfruttatelo al massimo! 😉

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *