Polpettine di salmone in insalata

Può capitare di avere in frigo un avanzo di pesce, magari della sera prima, insufficiente per mangiarci in più di una persona, ma che può dare sfogo a quella sana creatività che insorge quando lo stomaco inizia sommessamente a reclamare un po’ di buon cibo, e quando il nostro amor proprio ci spinge a variare la dieta, rifiutandosi di mangiare per due sere consecutive la stessa identica cosa! Ecco che, contemplando un delizioso trancio di salmone cotto al forno con i miei aromi preferiti (timo limonato e limone), è nata l’ispirazione per queste polpettine. Prima ancora della ricetta, mi sono immaginata il piatto finito: un ampio piatto pieno di insalata freschissima (quella che arriva dritta dritta dal mio orticello! Ebbene sì, ho pure l’orto in giardino!), con dei crostini di pane integrale (fatto con le mie manine!) e con le polpettine di salmone, croccanti fuori e morbide dentro, ordinatamente disposte qua e là.. 

Immaginato.. fatto! È stato sufficiente radunare tutti gli ingredienti per le polpettine (andando abbastanza ad occhio, ma con risultati assolutamente egregi e diligentemente appuntati), preparare una bella insalata mista, arricchita con zucchine tagliate a listarelle, olive taggiasche, semini e crostini di pane, et voilà: una cena leggera, sanissima, completa dal punto di vista nutrizionale e sicuramente creativa è servita! 😉

Ingredienti (per 15 polpettine):

160 g di salmone già cotto (e aromatizzato con limone e timo fresco)
1 panino bianco piccolo (circa 20 g di mollica)
1 tuorlo d’uovo
2/3 cucchiai di latte
pangrattato qb (circa 3 cucchiai)
prezzemolo fresco qb
sale e pepe
olio evo

Per l’insalata:
insalata mista a piacere
1 zucchina
1 cucchiaio di olive taggiasche sott’olio
crostini di pane qb
1 cucchiaio di semi misti (girasole, papavero, sesamo, lino, chia)

Preparazione:

Per prima cosa, ammollare la mollica di pane nel latte e lasciar riposare per qualche minuto. Trasferire in un mixer il salmone (controllando che non contenga delle spine), il pane, il tuorlo d’uovo, qualche fogliolina di prezzemolo fresco, un pizzico di sale e una generosa macinata di pepe. Frullare il tutto e controllare la consistenza del composto: aggiungere 1 o 2 cucchiai rasi di pangrattato, per rendere l’impasto lavorabile con le mani (è importante non eccedere con il pangrattato al fine di non rendere troppo asciutte le polpettine).

In un piatto, disporre un paio di cucchiai di pangrattato. Formare delle palline di impasto non più grandi di una noce, passarle nella panure, e trasferirle su una teglia rivestita di carta forno. Ripetere l’operazione fino ad esaurimento degli ingredienti. Cospargere le polpettine con un filo di olio evo e infornarle in forno pre-riscaldato a 190° per 15 minuti circa.

Nel frattempo, preparare un sontuoso piatto di insalata mista, aggiungendo gli ortaggi che più vi piacciono (o quelli che vi mette a disposizione il frigo!), qualche crostino di pane (meglio se homemade, come nel mio caso), delle olive e qualche semino, che rende ogni boccone più croccante e sfizioso. Condire il tutto a proprio gusto e, in ultimo, aggiungere le polpettine dopo averle fatte intiepidire per una decina di minuti fuori dal forno.

PS: Se voleste rifare questa ricetta utilizzando una dose maggiore di salmone, utilizzate un uovo intero per formare l’impasto delle polpettine! 🙂

Polpettine di salmone in insalata

Queste polpettine possono anche diventare un delizioso finger food, magari servite in piccoli coni di carta (con 3/4 palline ciascuno) e accompagnate con una salsina di yogurt bianco, succo di limone, sale e pepe. Buon aperitivo a tutti! 😉

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *