Cake con mele, acero e nocciole

Due cose sono ufficiali: 1) la primavera è arrivata, portando con sé meravigliose fioriture, cieli tersi, uccellini cinguettanti, le prime farfalle bianche e gialle, aria frizzante e tante, tante aspettative per questa nuova e bella stagione! 2) Adoro i plumcake! E forse, a scorrere le pagine di questo blog, si era capito! 😉 Sono dolci semplici, veloci da preparare, genuini (beh, i miei lo sono.. quelli che prevedono l’uso improprio di chili di burro e olio di semi vari lo sono decisamente meno..), soffici e, soprattutto, si prestano a mille varianti: basta liberare la fantasia o aprire la dispensa in cerca di qualche ingrediente sfizioso per creare ogni volta un dolcino diverso, perfetto per la colazione, per la merenda o per lo spuntino delle 11 di sera (non spesso, ma a volte lo faccio!). Ah, forse (anzi, sicuramente) c’è una terza cosa ufficiale: ho una super voglia di tornare a scrivere su questo blog, e di farlo spesso! Sono state settimane parecchio pesanti, sotto tanti punti di vista, in cui ho cucinato molto, per me, per il mio compagno, per i miei amici.. Ma qualcosa mi ha sempre frenato dall’impugnare la macchina fotografica dopo aver impiattato una cena squisita o una merenda super golosa. Forse si è trattato di pigrizia e indolenza dovuta al difficile periodo che stavo passando, forse ero solo insofferente e demotivata da una lunga serie di delusioni che si sono susseguite in poco tempo. Ma oggi ho voglia di invertire la rotta, di riappropriarmi di quei piccoli gesti che mi fanno stare bene, e scrivere su questo blog, cucinare sapendo che poi scatterò una foto alla mia preparazione, sono tra questi gesti. Quindi, eccomi di nuovo in carreggiata, con una ricettina semplice e perfetta per consumare le ultime mele della stagione (sì, lo so che le troviamo sui banchi del mercato tutto l’anno, ma la loro stagione sta volgendo al termine ed è ora di rivitalizzare il cesto della frutta con le altre primizie che la natura ci offre!)

Devo ammettere che la prima volta che ho fatto questo plumcake non ho aggiunto le mele nell’impasto, ma le ho semplicemente disposte in superficie, facendole affondare leggermente prima di aggiungere le nocciole e lo zucchero. Questa volta, invece, su consiglio di Dade, mio assaggiatore e beta-tester ufficiale, le ho messe anche nell’impasto e il risultato è stato decisamente migliore: ancora più soffice, umido e goloso!
Ultima e brevissima parentesi: da qualche mese, ho scoperto lo zucchero muscovado (è uno zucchero di canna scuro, non raffinato e dal sapore molto intenso.. io ho comprato quello equo-solidale della Coop!) e sto provando ad usarlo in diverse preparazioni. Mi era già capitato di incontrarlo in qualche ricetta in rete, e devo dire che si presta molto bene alla realizzazione di frolle e dolci come quello di oggi: conferisce all’impasto un bellissimo colore ambrato e un sapore decisamente più aromatico! Ve lo consiglio caldamente! 🙂

Ingredienti:

200 g di farina 0 bio
70 g di zucchero muscovado
120 g di ricotta fresca
100 ml di latte
2 uova bio
3 cucchiai di sciroppo d’acero
1 bustina di lievito per dolci
2 mele Golden (una tagliata a dadini e una tagliata a fettine sottili)
2/3 cucchiai di nocciole tostate tritate grossolanamente

Preparazione:

In una boule, unire le uova, lo zucchero, lo sciroppo d’acero e mescolare con l’aiuto di una frusta. Aggiungere il latte, la ricotta fresca (vedete voi se è il caso di setacciarla.. io stavolta non l’ho fatto..) e amalgamare bene. Unire poco per volta la farina setacciata (questa si!) con il lievito, continuando a mescolare. Infine, aggiungere i dadini di mela e trasferire il composto in uno stampo da plumcake rivestito di carta forno.

Livellare la superficie del dolce e farcirla con le fettine di mela, facendole affondare quasi completamente nell’impasto. Cospargere con le nocciole tritate e un pochino di muscovado (questa aggiunta farà caramellare la superficie del vostro plumcake rendendola leggermente croccante e golosissima!). Cuocere in forno pre-riscaldato a 180° per circa 30 minuti, facendo la prova stecchino per controllare la cottura interna, e lasciar intiepidire prima di servire.

cake con mele, acero e nocciole

cake con mele, acero e nocciole 2

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *