Crema di cannellini con funghi e alloro

Ormai ce l’hanno detto in tutti i modi: noi, popolo occidentale, dobbiamo assolutamente e senza possibilità di contestazione, ridurre e limitare il nostro consumo di carne e, in generale, di proteine di origine animale. E io mi trovo pienamente d’accordo con questa politica alimentare! Non sono vegetariana e non credo lo diventerò mai (amo il mio ragù.. lo amo davvero tanto!). Io sono una di quelle persone che ama sposare la filosofia saggia e intramontabile di ogni mamma e nonna di buon senso: un pochino, ma di tutto! Evitare gli eccessi, bilanciare i vari pasti della giornata con tutti i nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno e, soprattutto, selezionare molto accuratamente gli ingredienti che portiamo ogni giorni sulle nostre tavole. La chiave sta proprio qui: nella scelta consapevole e attenta della materia prima che acquistiamo e nella volontà di spendere qualche minuto di più alla settimana per selezionare con calma il nostro cibo. Io mangio poca carne perché non ne sono una grande amante, mentre adoro il pesce, che consumo molto più spesso Tuttavia, mi piace variare settimanalmente la mia dieta, integrandola e arricchendola con proteine vegetali, presenti soprattutto nei legumi (ma anche nella quinoa, nelle mandorle, negli ortaggi a foglia verde scuro e nei semi). Ricette a base di legumi non sono nuove in questo blog (date un occhio qui, qui e qui), e questa è un’altra idea davvero squisita per imparare a conoscere ed apprezzare questi meravigliosi ingredienti. 

Apro e chiudo una breve parentesi sulla scelta del prodotto tra fresco, secco e precotto. Io utilizzo tutte e tre queste varianti: ovviamente, preferisco il prodotto fresco quando è di stagione; scelgo quello secco (che, quindi, dovrò far reidratare lasciandolo in ammollo per tutta una notte prima di utilizzarlo) quando riesco a fare una pianificazione di più lungo respiro dei miei pasti; mentre utilizzo quello precotto, sempre biologico e preferibilmente conservato in vetro, quando decido il menù della cena con poco anticipo e non voglio rinunciare ad una preparazione sfiziosa e genuina. Quindi, scegliete i vostri ingredienti in base alla disponibilità che la natura e la vostra agenda vi concede, ma non rinunciate mai a una buona cena nascondendovi dietro la frase “io non ho tempo di cucinare!”. È un scusa che spesso denota pigrizia, poca consapevolezza dei tempi brevissimi che molte ricette sane e gustose richiedono (quella di oggi è una di queste!), e un sottostante disinteresse per il proprio corpo e la propria salute. “Lascia che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”. Non l’ho detto io (io mi limito a sottoscriverlo e a metterlo in pratica!), ma qualcuno di parecchio avanti circa 2400 anni fa! 😉

Ingredienti (per 2 persone):

450 g di fagioli cannellini bio precotti
2 manciate di funghi misti surgelati (o secchi)
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaino di brodo vegetale granulare bio
1 rametto di rosmarino
1 foglia di alloro fresco
acqua qb
olio evo
sale e pepe

Preparazione:

Se, come me, utilizzate i fagioli cannellini precotti (quelli bio, mi raccomando, meglio se venduti nel vasetto di vetro), la preparazione di questa crema sarà rapidissima oltre che di grande effetto!

Scolare i fagioli dall’acqua di vegetazione e sciacquarli accuratamente. Trasferirli in una casseruola senza aggiungere grassi (aggiungeremo un filo d’olio a crudo alla fine). Unire anche il rosmarino, l’alloro (per questa ricetta è davvero importante perché le conferisce un profumo inconfondibile), un cucchiaino di brodo granulare e coprire con acqua arrivando a filo con i fagioli. Mettere sul fuoco e portare a bollore. A questo punto, abbassare la fiamma e cuocere per 15 minuti. Spegnere la fiamma, lasciar intiepidire qualche minuto e frullare il tutto con un mixer a immersione. Se avete l’impressione che l’acqua avanzata dopo la cottura sia troppa, non rischiate: prelevatene un po’ con un mestolo e tenetela da parte; iniziate a frullare i vostri fagioli e aggiungetene poco per volta solo se sarà necessario ad ottenere la consistenza desiderata (che, a mio gusto, deve essere bella liscia e cremosa).

A parte, preparare i funghi facendo scaldare uno spicchio d’aglio con un cucchiaio d’olio in una padellina. Quando l’olio si sarà insaporito, aggiungere i funghi (se usate quelli surgelati, vi consiglio di farli scongelare qualche ora prima nel frigorifero, così rilasceranno meno acqua in cottura; se usate quelli secchi, dovete farli rinvenire in acqua con un po’ di anticipo e, soprattutto, dovete eliminare l’acqua di ammollo dopo averli strizzati accuratamente). Fate cuocere i funghi a fiamma media per 5/6 minuti, aggiustando di sale e pepe.

A questo punto, siamo pronti ad impiattare: versare un paio di mestolini di crema di cannellini in una ciotolina, aggiungere un cucchiaio di funghi saltati, qualche goccia d’olio evo a crudo et voilà, la cena è servita! 🙂

crema di cannellini con funghi e alloro

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *