Torta salata primaverile e del buon auspicio

È la domenica di Pasqua. Il tempo fa il bischero, alternando momenti di pioggia battente (con buona pace per i miei vetri che ogni tre per due sono tutti bagnati) ai timidi tentativi di un sole che prova ad aprirsi un varco tra le nuvole basse e umide. Sono nella nostra nuova casa e questo è, a tutti gli effetti, il primo post che scrivo dopo il trasloco. Ci siamo un pochino allontanati dalla città per poter godere di spazi molto più ampi a prezzi enormemente più ridotti. La casa è splendida e piena di luce. Ho una cucina da sogno e la vista sulle montagne circostanti è favolosa. Come dicevo, è la domenica di Pasqua, sono le 18 ed è da ieri che ho voglia di prendermi un’oretta tutta per me e per questo sito. Questo giorno di festa non ha per me alcun valore religioso o simbolico, essendo atea e totalmente estranea ai riti e alle tradizioni che gravitano attorno a questo giorno. Ieri sera ascoltavo inorridita il notiziario locale che enunciava a gran voce come il consumo di agnelli e capretti fosse ancora molto presente e diffuso nell’allegra provincia autonoma, e un profondo senso di disgusto mi ha colpito la bocca dello stomaco. Sarà che di mio ho sempre mangiato pochissima carne (poco pollame e un po’ di macinato nel ragù e nelle polpette); sarà che da diverse settimane ho sposato un’alimentazione vegetariana; sarà che mi sono innamorata di questa ragazza qui, dei suoi libri e dello stile culinario che propone (ho sperimentato almeno dieci sue ricette.. magari ne posterò qualcuna tradotta in italiano visto che i libri e il blog sono in inglese); sarà che nelle lunghe passeggiate che faccio con Dade capita spessissimo di raggiungere prati recintati dove caprette, conigli e asinelli brucano l’erba e si avvicinano ai passanti nella speranza di ricevere qualcosa da sgranocchiare.. Saranno tutte queste cose insieme, fatto sta che il nostro weekend lungo è stato all’insegna del cibo green e super sano, e la torta salata che ho preparato venerdì pomeriggio è decisamente il fiore all’occhiello di questi giorni! Continua a leggere

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Mini-pie con salmone affumicato e finocchi

Vi lascio una ricettina la volo, prima di infilarmi zaino e scarponcini per andare a respirare un po’ di aria di montagna e riempirmi gli occhi dei colori più strepitosi che si possano immaginare! 🙂 Qualche sera fa, ho preparato queste carinissime mini-pie, ripiene di salmone affumicato e finocchi. Al di là del ripieno, su cui potete sbizzarrirvi, volevo condividere con voi questa ricetta della pasta per quiche, frutto di un ennesimo esperimento, e che mi ha lasciato super soddisfatta! In rete si trovano davvero 1000 varianti e possibili ricette per questo genere di impasto. Io spesso le trovo eccessivamente cariche di burro/olio di semi, e mi sono sempre ingegnata per trovare delle alternative più adatte al mio stile culinario. Quella di oggi è decisamente la variante migliore di sempre e sono felice di condividerla con voi! Quindi, date sfogo alla fantasia e, mi raccomando: evitate il più possibile di comprare paste pronte e già confezionate! Ci vogliono 5 minuti per fare questo genere di impasto, ma la vostra salute ne guadagnerà tantissimo! 🙂

Continua a leggere

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Plumcake salato con asparagini e parmigiano

L’operazione “svuotamento freezer” è ancora in corso (ma ormai siamo alle battute finali!) e ieri sera mi sono dovuta inventare un modo per consumare un mazzetto di asparagini che avevo congelato 2/3 mesi fa, cioè quando erano di stagione e, pertanto, freschissimi! 🙂 Si tratta di asparagini e non di asparagi: i primi sono molto più sottili e teneri dei secondi, e sostanzialmente, non producono scarto quando li pulite! Volevo provare una ricetta nuova, non mi andava di preparare la classica quiche e tanto meno l’intramontabile risotto (e chi ce l’ha il coraggio di stare venti minuti buoni a mescolare davanti a una pentola fumante con il caldo che fa fuori!?). Allora ho pensato a qualcosa che fosse versatile, adatto sia per il pranzo, che per la cena e – perché no? – per un aperitivo con gli amici. Complice un fondo di sacchetto di farina di farro da finire e un paio di uova bio che rientrano nella parallela operazione “svuotamento frigo“, l’ispirazione è finita su un morbido plumcake, da arricchire con formaggio ed erbe aromatiche a piacere. La mia scelta è ricaduta sui classici parmigiano e prezzemolo (appena raccolto dall’orto!), ma liberate la fantasia e provate gli abbinamenti che preferite! 😉 Continua a leggere

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Crepes salate con funghi e asparagi

Ricettina molto sfiziosa, molto comfort e, tutto sommato, molto semplice. La voglia di crêpes è venuta a Dade qualche sera fa, quando il frigo non trasmetteva grandi ispirazioni culinarie e quando la voglia di mangiare qualcosa di diverso era più spiccata del solito. E così mi sono messa ai fornelli, felice della cenetta che si prospettava da lì a poco. Una novità, rispetto alle volte precedenti, è stata la scelta di usare la farina integrale, oltre a quella bianca per preparare la pastella: il risultato è stato davvero ottimo! Le crêpes hanno assunto un bellissimo colore ambrato e anche il gusto ne ha guadagnato (ehi, ho fatto la rima!): molto rustiche, molto buone! 🙂 Continua a leggere

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Torta salata alle cime di rapa

Qual è un buon modo per consumare oltre mezzo chilo di cime di rapa che da 3 giorni vegetano nel frigorifero? La soluzione per me più pratica è stata quella di preparare una torta salata molto semplice e super sana perché ricchissima di verdure e con il guscio di pasta brisé home-made. Ho già speso parecchie parole su quanto sia facile, sano e veloce preparare la pasta per le quiche in casa, quindi, bando alle ciance e mettiamoci a cucinare! 🙂 Continua a leggere

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail