Il mio muesli: versione 3.0

Io amo il muesli! In generale, amo tutto ciò che è piccolo e scrocchiarello (ho un’anima da roditore a quanto pare!). Ricordo che i primi anni in cui stavo con Dade, andavamo pazzi (letteralmente pazzi) per il muesli ViviVerde Coop con uvetta, scaglie di cocco, banane disidratate e non ricordo cos’altro. Però era una passione pericolosa, perché i 375 g contenuti nella confezione rischiavano di durare solo poche ore, nei pomeriggi di studio o nelle serate sul divano davanti a un buon film. Così, consapevole del fatto che quel dannato (e al tempo stesso amato) muesli mi faceva perdere il controllo sul mio personale senso di sazietà, ho deciso di non comprarlo più: una decisione drastica a ripensarci, ma tant’è! Per anni nessuna confezione di muesli ha più varcato le antine della nostra dispensa, finché qualche mese fa, sotto la spinta di un democratico e spontaneo istinto di trasgressione, ho acquistato una confezione proprio del muesli ViviVerde Coop, questa volta senza olio di palma (non sia mai!). Beh, dilusione di diludendo, non era più, nemmeno lontanamente, buono come quello di 4/5 anni prima! E mi spiace dirlo, perché la versione attuale è sicuramente più sana rispetto alla precedente, ma sta di fatto che non ci è piaciuto proprio per niente e così, non essendo soddisfatta delle versioni commerciali e al tempo stesso sane, è scattata la decisione di produrre in casa anche il muesli! Continua a leggere

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Cake con mele, acero e nocciole

Due cose sono ufficiali: 1) la primavera è arrivata, portando con sé meravigliose fioriture, cieli tersi, uccellini cinguettanti, le prime farfalle bianche e gialle, aria frizzante e tante, tante aspettative per questa nuova e bella stagione! 2) Adoro i plumcake! E forse, a scorrere le pagine di questo blog, si era capito! 😉 Sono dolci semplici, veloci da preparare, genuini (beh, i miei lo sono.. quelli che prevedono l’uso improprio di chili di burro e olio di semi vari lo sono decisamente meno..), soffici e, soprattutto, si prestano a mille varianti: basta liberare la fantasia o aprire la dispensa in cerca di qualche ingrediente sfizioso per creare ogni volta un dolcino diverso, perfetto per la colazione, per la merenda o per lo spuntino delle 11 di sera (non spesso, ma a volte lo faccio!). Ah, forse (anzi, sicuramente) c’è una terza cosa ufficiale: ho una super voglia di tornare a scrivere su questo blog, e di farlo spesso! Sono state settimane parecchio pesanti, sotto tanti punti di vista, in cui ho cucinato molto, per me, per il mio compagno, per i miei amici.. Ma qualcosa mi ha sempre frenato dall’impugnare la macchina fotografica dopo aver impiattato una cena squisita o una merenda super golosa. Forse si è trattato di pigrizia e indolenza dovuta al difficile periodo che stavo passando, forse ero solo insofferente e demotivata da una lunga serie di delusioni che si sono susseguite in poco tempo. Ma oggi ho voglia di invertire la rotta, di riappropriarmi di quei piccoli gesti che mi fanno stare bene, e scrivere su questo blog, cucinare sapendo che poi scatterò una foto alla mia preparazione, sono tra questi gesti. Quindi, eccomi di nuovo in carreggiata, con una ricettina semplice e perfetta per consumare le ultime mele della stagione (sì, lo so che le troviamo sui banchi del mercato tutto l’anno, ma la loro stagione sta volgendo al termine ed è ora di rivitalizzare il cesto della frutta con le altre primizie che la natura ci offre!) Continua a leggere

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Risotto con mele, pancetta e nocciole

È arrivato l’autunno e io sono molto felice! Amo questa stagione, amo i suoi colori, il profumo del sottobosco, amo i sapori dei meravigliosi prodotti che questi mesi ci regalano, amo la ritrovata voglia di calore che ci impongono le prime giornate uggiose, amo i ritmi umani che diventano inevitabilmente più lenti, amo la coperta sul divano, le tisane fumanti, i calzettoni di lana e il piacere di stare incollati al forno acceso mentre al suo interno prendono vita deliziosi manicaretti. E poi, questa è la stagione in cui i gusti cambiano, e la preferenza per preparazioni fresche e leggerissime lascia gradualmente il posto alla voglia di cose morbide, cremose, calde, avvolgenti e, diciamocelo, anche un po’ più caloriche (dovremo pur avere un po’ di energie per contrastare il freddo imminente.. o no!?). E così mi è venuta voglia di fare un risotto un po’ diverso dai soliti, con un ingrediente che penso di aver comprato 3 volte in tutta la mia vita: la pancetta! 🙂 Continua a leggere

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

I miei cantucci…

I cantucci sono in assoluto i miei biscotti preferiti! Li preparo da molti anni e hanno sempre fatto impazzire tutti i miei parenti e amici! Persino Dade dice che non hanno rivali! Modesti a parte, la ricetta a cui dedico questo post è il risultato di correzioni, aggiunte e modifiche che si sono susseguite nelle mie numerose sperimentazioni e che l’hanno resa, a mio avviso, perfetta. Solitamente, preparo solo il formato tradizionale, con le mandorle tostate e non spellate. Questa volta, invece, in preda ad un irrefrenabile desiderio di cacao, ho preparato anche una versione cioccolatosa, sostituendo alle mandorle delle buonissime nocciole piemontesi… Squisiti! 🙂 Continua a leggere

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail

Baci di San Valentino

San Valentino è alle porte e anche se io e Dade non siamo mai stati dei particolari fan di questa festività (eccessivamente commerciale per i nostri gusti..), quest’anno la vivremo in un modo più romantico del solito. Questo San Valentino, infatti, sarà super speciale perché si sposa una delle mie più care amiche, a cui farò pure da testimone! Passeremo, quindi, la giornata tra festeggiamenti, lacrime di commozione e sorrisi. A tutto questo tripudio di emozioni, io ho deciso di aggiungere una chicca in più, al gusto di cioccolato e nocciole! 🙂 Continua a leggere

Condividi questo articolo!
Facebooktwittergoogle_plusmail